Progetto XP EOL

Ormai è noto a tutti (e oggetto di straordinaria discussione) come Windows XP, Windows 2003 Server, Office 2003 dal mese di Aprile 2014 non saranno più supportati del Produttore e non verranno più fornite patch di sicurezza. Inoltre dal mese di Aprile 2015 (pare) si concluderà anche il supporto per XP di Windows Security Essential, lasciando la suite ancora più vulnerabile alle minacce informatiche.

Nelle nostre infrastrutture pubbliche e private abbiamo una altissima percentuale di questi sistemi operativi di questa suite, sia per la grande diffusione dopo una decina di anni di vita, che per la solidità e la grande duttilità, nonchè la facilità d'uso per molti utenti. Queste postazioni distribuiscono anche servizi di grande importanza (pensiamo ad applicazioni industriali) o gestiscono informazioni essenziali per l'Azienda.

Intanto cerchiamo di dare il nostro contributo a fare chiarezza.

  1. Il sistema operativo (SO) continua a funzionare come prima. Nessun timore di "millennium bug" ...
  2. L'Azienda PUO' continuare a servirsene : non sarà da considerarsi ILLEGALE in sè. Il fatto che un sistema operativo non sia mantenuto dal produttore non significa affatto che sia fuorilegge.
  3. Un prodotto software non più supportato del produttore, quindi non abbia aggiornamenti di sicurezza almeno semestrali non potrà venire usato per gestire dati sensibili o giudiziari. Quindi in molti casi il trattamento di tali dati in Azienda non dovrà essere fatto usando questa suite : Garante della Privacy (Codice in materia di protezione dei dati personali, artt.16 e 17).
  4. Una licenza di utilizzo è sempre necessaria (almeno per 10 anni dall'EndOfLife), sebbene i canali per reperirle sono sempre più difficili da trovare.
  5. Sicuramente i prodotti software EOL sono sicuramente più esposti ad attacchi informatici, in particolare di virus e spireware. In particolare si pensa che vengano usati questi SO e le loro debolezze per più facili intrusioni o attacchi malevoli.
  6. Anche nel caso si scelga la strada dell'aggiornamento a nuovi SO, come Windows 7 o 8, la strada è intricata e irta di ostacoli, per l'incompatibilità di molti programmi con i nuovi SO, la necessità di sostituzione anche dell'hardware (sempre per incompatibilità), i costi delle nuove licenze ....
     

Cosa può fare l'Azienda, lo Studio professionale o la Pubblica Amministrazione ?

In prima battuta attivare strumenti di protezione (con software di terze parti) del PC e disabilitare tutti i servizi non essenziali al funzionamento della postazione. Un buon senso nella naturale gestione informatica ...

Noi consideriamo questo momento un naturale "passaggio di consegne" come una grande opportunità per una rivisitazione del'ICT aziendale e una sua riorganizzazione in un ottica di sicurezza, facilità di gestione e riduzione dei costi.

ConsulPartner con le sue soluzioni in ambito Virtualizzazione, Cloud e nuove tecnologie ICT, con l'esperienza dei suoi Consulenti, ti propone un ammodernamento indolore e sicuro.

Il Progetto XP EOL di ConsulPartner affianca l'Azienda, lo Studio professionale o la Pubblica Amministrazione nelle attività di :

  1. Valutazione e analisi del parco PC, dei software utilizzati e delle "debolezze" evidenti e nascoste.
  2. Proposta di riorganizzazione dei servizi, in un ottica di aumento della sicurezza, di maggiore continuità operativa, e di graduale evoluzione della tua struttura informatica
  3. Affiancamento in questa evoluzione, con coordinamento dei diversi step e il supporto ai Responsabilità informatici aziendali

La soluzione non è uguale per tutti e sicuramente
ConsulPartner ha la soluzione adatta al tuo ICT !